Acquisto prima casa per i giovani under 36: condizioni e agevolazioni

I giovani sono sempre alla ricerca della loro strada e della loro indipendenza.

Parte di questa indipendenza si concretizza molto spesso con l’acquisto della prima casa.

Per i giovani di età inferiore ai 36 anni e con ISEE inferiore ai 40.000 euro è prevista una specifica agevolazione fiscale, conosciuta come  “agevolazione prima casa per i giovani under 36”.

L’agevolazione è prevista dall’art. 64 del D.L. 25 maggio 2021, n. 73 (c.d. Decreto Sostegni-Bis).

Con questo articolo vogliamo aiutarti a capire cosa prevede l’agevolazione prima casa per i giovani under 36 e quali sono le condizioni necessarie per ottenerla. 

Quali sono le agevolazioni previste dal decreto per l’acquisto prima casa per i giovani under 36?

Nel caso specifico dell’acquisto della prima casa per i giovani under 36 parliamo di agevolazioni fiscali.

Le agevolazioni sono le seguenti:

  • per le compravendite non soggette a I.V.A. è prevista l’esenzione totale dal pagamento dell’imposta di registro e delle imposte ipotecaria e catastale;
  • per gli acquisti soggetti ad I.V.A., oltre all’esenzione totale dal pagamento delle imposte di registro, ipotecaria e catastale, è riconosciuto all’acquirente un credito d’imposta di ammontare pari all’I.V.A. corrisposta al venditore (che è pari 4% del prezzo di acquisto);
  • i mutui bancari sono esenti dall’imposta sostitutiva pari allo 0,25% dell’importo erogato prevista dall’art. 18 D.P.R. 601/1973.

In caso di acquisto soggetto ad I.V.A. il credito d’imposta può essere utilizzato:

  • in diminuzione dalle imposte dovute sugli atti notarili da stipulare successivamente e sulle dichiarazioni di successione da presentare successivamente;
  • in diminuzione delle imposte sui redditi;
  • in compensazione tramite modello F24.

Ora che abbiamo capito quali sono le agevolazioni alle quali si può accedere è fondamentale capire quali sono le condizioni richieste.

acquisto prima casa under 36

Quali sono le condizioni necessarie per ottenere l’agevolazione per i giovani under 36?

Per poter beneficiare dell’agevolazione per l’acquisto della prima casa per i giovani under 36 devono ricorrere le seguenti condizioni: 

  • l’acquisto e/o il mutuo devono essere stipulati da parte di soggetti che non hanno ancora compiuto trentasei anni di età nell’anno in cui l’atto è stipulato;
  • l’acquirente deve avere un indicatore ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) non superiore a 40.000 euro annui;;
  • l’acquisto e/o il mutuo devono essere stipulati entro il 31 dicembre 2023;
  • l’acquisto deve avere ad oggetto un’abitazione non di lusso e, quindi, in categoria catastale diversa da A/1, A/8 e A/9.

I requisiti sopra indicati vanno ad aggiungersi a quelli ordinariamente stabiliti per fruire dell’agevolazione “prima casa”.

In sintesi, è necessario che sussistano anche le seguenti ulteriori condizioni:

  • è necessario che l’abitazione acquistata si trovi nel Comune in cui l’acquirente ha la propria residenza al momento dell’acquisto o, in alternativa, nel Comune in cui l’acquirente trasferisca la propria residenza entro 18 mesi dall’acquisto;
  • è necessario che l’acquirente non sia titolare di altra abitazione nel Comune in cui è situata l’abitazione da acquistare;
  • è necessario che l’acquirente non sia titolare, su tutto il territorio nazionale, di altra abitazione già acquistata in precedenza fruendo delle agevolazioni “prima casa”. 

Qualora l’acquirente possieda già un’abitazione acquistata fruendo dell’agevolazione prima casa, è necessario che tale abitazione sia venduta entro un anno dalla data del nuovo acquisto.

Cosa accade in caso di insussistenza dei requisiti per l’ottenimento delle agevolazioni per i giovani under 36?

Ovviamente esistendo delle condizioni necessarie per l’ottenimento delle agevolazioni per l’acquisto della prima casa under 36 esiste anche la possibilità di non possedere queste condizioni.

In caso di insussistenza dei requisiti, l’Agenzia delle Entrate provvede al recupero delle imposte nella misura ordinaria, con gli interessi legali e una sanzione del 30%.

Speriamo che il nostro articolo possa guidarti nell’acquisto della tua prima casa.

CONDIVIDI
Notaio
Andrea Bonomo

Ciao, sono Andrea Bonomo e sono notaio a Torino e a Chivasso. Ti supporto in tutte le fasi dell’atto notarile che sia esso immobiliare, societario o di successione.

Richiedi
informazioni

Hai bisogno di informazioni? Compila il form e inviaci la tua richiesta!