Accollo mutuo cointestato: cos’è e come funziona

L’accollo di un mutuo cointestato è ammissibile ed è una pratica alquanto comune, soprattutto in determinati casi specifici.

Accollarsi qualcosa significa assumersi un obbligo.

Nel caso specifico l’accollo del mutuo è una dichiarazione nella quale una persona si assume l’obbligo, nei confronti della banca, di pagare le rate successive di un mutuo, sino all’estinzione del mutuo stesso.

Il caso più comune di accollo di un mutuo cointestato

Il caso più comune nel quale può rendersi necessario l’accollo di un mutuo cointestato è sicuramente quello riguardante due soggetti (coniugi o conviventi) che, volendo acquistare un’abitazione in comunione, stipulano un contratto di mutuo cointestato con un istituto bancario al fine di ottenere il denaro necessario per l’acquisto. 

In caso di mutuo cointestato, ciascuno dei due cointestatari del mutuo è debitore verso la banca di metà del mutuo stesso e, quindi, della metà dell’importo di ciascuna rata.

In questo caso specifico l’accollo del mutuo cointestato può rendersi necessario qualora si verifichi la separazione dei coniugi o la rottura del rapporto di convivenza.

Qualora si verifichi questa  situazione sarà probabile che uno dei due coniugi/conventi voglia acquistare la quota di immobile di proprietà dell’altro, accollandosi così la quota residua del mutuo competente al venditore.

In questo modo il coniuge/convivente acquirente diventerà titolare dell’intero immobile, nonché unico debitore tenuto al pagamento dell’intero mutuo.

Dal momento dell’accollo del mutuo in poi, solo il soggetto che si è accollato il mutuo sarà tenuto a pagare per intero le rate del mutuo.

Come si effettua l’accollo di un mutuo cointestato?

Come detto, scegliendo di procedere con l’accollo di un mutuo cointestato, uno dei due coniugi/conviventi acquisterà la quota dell’abitazione spettante all’altro.

L’acquisto della quota avviene tramite l’accollo del debito nei confronti della banca mutuante, ovvero facendo fronte al pagamento rateale mensile dell’intero mutuo.

Il consenso all’accollo del mutuo cointestato viene espresso dai soggetti interessati nell’atto notarile di compravendita.

L’accollo del mutuo libera il soggetto accollato dai suoi obblighi?

L’accollo del mutuo cointestato è liberatorio degli obblighi del soggetto accollato solo nel caso in cui la banca mutuante aderisca alla richiesta di accollo.

Solo attraverso l’adesione alla richiesta di accollo la banca mutuante dichiara espressamente di voler liberare il coniuge/convivente dai suoi obblighi.

Se l’accollo del mutuo cointestato deriva da una separazione dei coniugi o dalla rottura del rapporto di convivenza è prassi che l’istituto mutuante conceda la liberatoria.

Qualora la banca creditrice conceda a liberatoria, il coniuge/convivente che ha venduto la metà del suo immobile, risulterà definitivamente liberato dal pagamento delle rate del mutuo.

accollo mutuo cointestato

Se la banca non concede la liberatoria 

Non è da escludere la possibilità che la Banca decida di negare il consenso all’accollo del mutuo cointestato.

Questo significa che rimane in essere l’obbligo solidale di entrambi i soggetti, che restano dunque cointestatari del mutuo.

La banca che ha concesso il mutuo, pertanto, qualora la parte accollante risultasse inadempiente, potrà pretendere dall’accollato il pagamento del mutuo.

Ovviamente questo non toglie che l’unico soggetto effettivamente tenuto al pagamento dell’intero mutuo è il coniuge/convivente che si è accollato il mutuo stesso.

Qualora l’altro coniuge o l’altro convivente, dopo l’accollo, venisse costretto dalla Banca a pagare le rate del mutuo, egli avrebbe comunque il diritto di regresso nei confronti del coniuge/convivente che si è accollato il mutuo, al fine di farsi restituire le rate indebitamente pagate.

Per maggiori approfondimenti o chiarimenti non esitare a contattarci tramite il form di contatto.

Saremo lieti di consigliarti e di assisterti.

CONDIVIDI
Notaio
Andrea Bonomo

Ciao, sono Andrea Bonomo e sono notaio a Torino e a Chivasso. Ti supporto in tutte le fasi dell’atto notarile che sia esso immobiliare, societario o di successione.

Richiedi
informazioni

Hai bisogno di informazioni? Compila il form e inviaci la tua richiesta!